Templates - bigtheme.net
Full Reviw on best bokkmakers by artbetting.net

Il laboratorio teatrale Ge.Na.

Non ci si può integrare in una società che ci rifiuta, che non è disposta a cambiare per noi, o che non siamo ammessi a cambiare. L’integrazione è una scelta condivisa di apertura, e non un adeguamento a regole. Se non è così, allora è solo la storia di un insuccesso annunciato, cercare di raggiungere un obiettivo che sempre si allontana, e in cui il lavoro più duro, per giunta, è lasciato alla parte più debole.In un percorso di integrazione, quando si lavora con soggetti “deboli”, ai margini della società, nell’aiutarli a compiere un processo terapeutico e educativo, si giunge a un punto in cui si è costretti a riconoscere che l’integrazione è un processo bilaterale.

Partendo da questa constatazione, nel percorso ormai pluriennale del laboratorio, alcuni operatori della Ge.Na. hanno deciso di alzare il tiro, in due sensi. In primo luogo, scegliendo di lavorare in scena insieme agli ospiti della struttura; in secondo luogo, accettando la sfida della ricerca di una qualità comunicativa che vada oltre l’uso del teatro come semplice esercizio psicomotorio.

Per far fronte a questo secondo aspetto hanno deciso di collaborare con la Compagnia Theatre en Vol, da sempre attenta al sociale e abituata al lavoro in contesti limite.

Forse non si tratta di una prassi particolarmente nuova, ma la speciale attenzione con cui viene attuata e i risultati a cui sta portando hanno entusiasmato il gruppo, fino a pensare di proporne i risultati fuori dai contesti “protetti” in cui generalmente è confinato questo genere di lavori.

 
Una scelta atipica e forse anche rischiosa, ma che testimonia la fiducia nei risultati di questa strategia d’intervento che ha permesso non solo ai ragazzi del laboratorio, ma a tutta la struttura della Ge.Na., di uscire un po’ di più dalle sue mura e di aprirsi alla città.

Il primo “frutto maturo” di questa esperienza è stato lo spettacolo “Prove di Viaggio”: la risposta entusiastica da parte del pubblico e il grande stimolo al lavoro che questa esperienza ha suscitato negli ospiti e negli operatori, il confronto con l’esterno in rassegne teatrali e scuole, fino ad arrivare alla vittoria al Festival delle Abilità Differenti di Modena nel maggio del 2011, sono le motivazioni che hanno spinto il Theatre en Vol a concepire un nuovo laboratorio rivolto solo agli operatori, per esportare e condividere un’esperienza di successo e crescere ancora nella scoperta del grande apporto che le abilità differenti possono dare alla società e a ogni individuo nel suo percorso di crescita personale.

The bet365 is best bookmaker in the world.

The Best betting exchange betfair